Select the search type
 
  • Site
  • Web
Search

8G–7N Pellegrinaggio in Terra Santa

    

Giorno 1:
Arrivo in Israele con volo diretto deall'Italia. All'areoporto, un pullman turistico attende il gruppo e lo accompagna in tutto il giro.
Trasferimento a Nazaret per cena e pernottamento.

Giorno 2: Nazaret e la Galilea.
Si visita Nazaret con la maestosa Basilica dell'Annunciazione e la Chiesa di S. Giuseppe. Si prosegue per Haifa, grande porto sul Mediterraneo. Si sale al Monte Carmelo e si visita il santuario della Stella Maris. Uno sguardo sul panorama del golfo e una breve visita agli splendidi giardini persiani. In seguito si raggiunge S. Giovanni d'Acri, la roccaforte dei Crociati, dove si visitano gli imponenti resti medievali della cittadella dei Cavalieri di S. Giovanni. Si attraversa a piedi la città vecchia con il mercato, fino al porto e ai bastioni sul mare.
Rientro in albergo per cena e pernottamento.

Giorno 3: Sulle orme di Gesù.
Si parte la mattina da Nazaret e si prosegue per Cana, dove avviene il primo miracolo, poi si raggiunge il Lago di Tiberiade. Visita al Monte delle Beatitudini con il santuario che si leva alto sul Lago. Si scende a Tabgha, dove la Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci è ricordata in un antico mosaico bizantino nella Chiesa omonima. La chiesetta francescana della Mensa Christi. A breve distanza si visita Cafarnao con la Casa di Pietro, dove Gesù viniva ospitato e visitato dalle moltitudini di fedeli, e l'antica sinagoga. Si prosegue con una traversata del lago, in  battello per Ein-Ghev, ove si pranza. Nel pomeriggio si visita il luogo del miracolo della guarigione dal indemoniato (Kursi) e poi si sale alle alture del Golan e lo si attraversa fino al’estremita’ sud, con una sosta per la vista panoramica sul lago dal “Osservatoio Della Pace”.  In seguito si arriva a Yardenit, per toccare le acque del fiume Giordano, nel quale fu batezzato Gesù.
Rientro in albergo per cena e pernottamento




Giorno 4: dalla Galilea a Gerusalemme
Si lascia Nazaret la mattina e si sale in macchina al Monte Tabor, dove avviene il Miracolo della Trasfigurazione. Si prosegue per Beit Shean, dove è possibile visitare le rovine dell'opulenta città bizantina distrutta dal terremoto del 749 d. C. La strada prosegue lungo la Valle del Giordano fino a Gerico, la città più antica del mondo, dove Gesù è stato battezzato da S. Giovanni. Una veduta panoramica della città e del Monastero del Qarantal sul Monte delle Tentazioni. Attraverso il Deserto di Giudea si raggiunge il Monte degli Olivi. Da lì, si gode una veduta particolarmente suggestiva di Gerusalemme.
Trasferimento in albergo per cena e pernottamento.  

Giorno 5: Gerusalemme e Betlemme
I luoghi sacri sono numerosi e importantissimi. Dividiamo le visite per permettere la partecipazione anche di persone non più nel fiore degli anni. Sul Monte degli Olivi si visitano la Chiesa del Pater Noster, e la Chiesa del Dominus Flevit, poi si scende (a piedi) all'Orto degli Ulivi per visitare la Chiesa del Getsemani. Si prosegue in autobus per Betlemme dove si visitano la Chiesa della Natività, la Chiesa di S. Caterina con la Grotta di S. Girolamo e il Campo dei Pastori. Dopo pranzo si prosegue per Ein Karem, dove nasce S. Giovanni Battista, e si visita Yad VaShem, il memoriale dell'Olocausto.
Rientro in albergo per cena e pernottamento.

Giorno 6: Gerusalemme .
La giornata è dedicata alla Città Vecchia e alle sue infinite memorie sacre. Si raggiunge in autobus il Monte Sion, e da lì si prosegue a piedi: si visitano il Cenacolo, la Tomba di Davide e la Chiesa della Dormizione di Maria. Attraverso il Quartiere Ebraico e il Cardo bizantino, si raggiunge il Monte del Tempio. Il Muro del Pianto, ricordo del Tempio distrutto nel 70 d.C. Se è possibile, si sale al Monte del Tempio per visitare le moschee, altrimenti ci si limita ad una veduta panoramica. In seguito, attraverso il Quartiere Musulmano, si raggiunge la Via Dolorosa che viene percorsa   interamente a partire dalle Cappelle della Condanna e della Flagellazione fino al Calvario. Visita alla Chiesa del S. Sepolcro costruita da Costantino e rifatta dai Crociati. Tempo libero per scoprire altri angoli suggestivi e divertirsi nei mercati, o riposare in un piccolo caffè.
Rientro in albergo per cena e pernottamento.

   

Giorno 7: Il Mar Morto e Massada.  
Si esce da Gerusalemme per passare la giornata nel deserto. Una breve sosta alla Locanda del Buon Samaritano, e si prosegue per Qumran, dove la Setta del Mar Morto ci ha lasciato testi biblici fra i più antichi che si conoscano. Si continua lungo la strada che costeggia il Mar Morto, il punto più basso della Terra, fino a Massada. Si sale in funivia fino alla fortezza costruita da Erode, di cui restano rovine suggestive e imponenti, e dove gli Zeloti hanno opposto una disperata resistenza ai Romani. Sulla via del ritorno ci si ferma a Ein Gedi, un'oasi verde di palme, per sperimentare un bagno nelle acque incredibilmente salate del Mar Morto.
Rientro in albergo per cena e pernottamento.

Giorno 8: Rientro in Italia  
Si lascia Gerusalemme con i bagagli, le fotografie e i ricordi. L'autobus riporta il gruppo all'areoporto Ben Gurion per il volo di ritorno in Italia

N.B.: È possibile organizzare ogni giorno la S. Messa, che verrà celebrata in uno dei santuari
visitati o in altra località suggestiva. Il pranzo viene organizzato in una località lungo il percorso.